Archive

Archive for September, 2013

Fitzcarraldo 2013, RS100 la classe più numerosa

September 25th, 2013 No comments

Logo100TitlesGiunta alla sua decima edizione, la Fitzcarraldo cup, ultima tappa del CILD 2013, gode ormai di una certa fama tra gli appassionati di long distance. 

FitzCarraldo2013

Tra le classi RS, erano presenti cinque RS100, tre RS500, un RS400, un RS Vareo e un RS Feva XL. Iniziata con vento estremamente leggero (attorno ai 2-3 nodi), poi salito sino a 6-8 nodi, già alla partenza si pone un dilemma tattico, con la giuria a terra favorita rispetto al vento, ma forte corrente contraria sottocosta. Tra i 100 la indovina Mario Dullia che partendo a metà linea vediamo sfrecciare mure a sinistra davanti al nostro naso. Il vento si mantiene piuttosto costante con oscillazioni massime di 10-15°, rendendo ardua la scelta tra virate sugli scarsi e ricerca delle zone di maggior pressione. Alla fine premia stare fuori dove alcuni nodi in più di Ora (e minor corrente) avvantaggiano gli equipaggi che optano per questa scelta. Alla prima boa giunge primo l’ISO di Giacomo Dugnani e Vittorio Rebecchi che manterrà il vantaggio sino all’arrivo, seguito da un gruppo misto comprendente un RS400, un Buzz, un RS500 e l’ RS100 dello scrivente. Il percorso prevede un disimpegno sino ad una boa di fronte al Circolo Nautico Brenzone, e ancora una volta bisogna decidere se fare un tragitto breve e poggiato o optare per un angolo più “caldo” con il gennaker cazzato. Sul mio RS100 paga questa scelta, infatti facendo 3 strambate guadagno parecchi metri sui concorrenti. La poppa verso Trimelone risulta ancora una volta tatticamente difficile. Sottocosta ci sono refoli interessanti e corrente a favore. Uscendo alcune centinaia di metri però la pressione sembra più forte. L’ISO sembra guadagnare vicino a terra, però anche il mio 100 viene premiato da puntate al largo, ed infatti giro secondo alla terza boa nonostante una involontaria ammainata, seguito a breve dal Buzz. Mancano gli ultimi bordi, si fanno principalmente virate di controllo cercando ancora un po’ di pressione al largo. Prima dell’arrivo vedo il 100 di Michele avvicinarsi… complimenti per la rimonta! In assoluto, il mio 100 taglia secondo il traguardo, seguito dal Buzz e dal 400. Tra i 100, secondo Michele Giorgini e terzo Mario Dullia. Seguono a breve Fabrizio Zarantonello e  Alessandro Gasparini (alla sua prima esperienza sul 100) cui vanno i complimenti per aver concluso ad un ottimo 12° assoluto e compensato, vicinissimo agli altri 100. Speriamo di averlo tra noi presto! Da segnalare anche il terzo tempo compensato (10° assoluto) di Umberto Modena con il suo RS Vareo, dopo il FJ di Zabrzewska-Corbellari (primo in tempo compensato) e il Laser standard di Marcello Cassini (secondo in compensato). Alla fine gran divertimento per tutti e ottimi auspici per la classe RS100 che era la più numerosa, segno che stiamo crescendo e abbiamo voglia di regatare. Inoltre ottimo allenamento in vista del campionato mondiale che si svolgerà a Bellano dal 4 al 6 ottobre. Buon vento a tutti!

Categories: Newsletter, Regate, RS 100 Tags:

Coppa ‘Giovani in Deriva’

September 22nd, 2013 No comments

Organizzata dalla LNI Desenzano si terrà questo WE la Coppa Giovani in Deriva riservata alle classi420, RSFeva, RS500, 555FIV e O’PenBIC, valevole per il Campionato Zonale XIV zona RSFeva. In allegato bando di regata e modulo d’iscrizione

Modulo d’iscrizione Coppa Giovani in Deriva

Bando di Regata Coppa Giovani in Deriva

FEBBRE DA MULTISCAFI

September 18th, 2013 No comments

RSCAT16_1st_logo

Le innovazioni nel mondo dell’auto arrivano sempre dalla F1. Nella vela dai campi di regata. In questi giorni la sera dalle 22.00 molti di noi sono incollati al video dei nostri computer a vedere la diretta delle regate di Coppa America, stupiti dalle immagini che arrivano dalla baia di San Francisco. Il salto tecnologico è molto alto. Al di là di tutti i commenti positivi o negativi sull’evento e sulla scelta dei multiscafi, questo è un dato innegabile.

Se quanto vediamo dall’altra parte dell’oceano è anni luce distante dal mondo delle altre regate, il virus contagioso senza antidoto della Coppa comincia a lasciare il suo segno.

Sarà anche una coincidenza, ma l’ultimo “baby” nato in casa RS Sailing è, guarda caso, un catamarano…

Lo scorso venerdì, al Salone di Southampton, l’azienda britannica ha presentato il suo primo catamarano. L’RS CAT 16, un progetto di Jo Richards, specializzato in questo tipo di scafi, in collaborazione con il team RS Sailing guidato da Alex Southon, è una barca facile da condurre, robusta, pensata per le scuole di vela, i circoli nautici e per essere la barca di famiglia.

Al look moderno la barca abbina interessanti benefici, frutto dello sviluppo tecnico soprattutto in ambito strutturale. Le traverse sono fissate senza bisogno di forare lo scafo, senza pertanto necessitare di utilizzare sigillanti. Infatti, i bulloni che fissano le traverse alle piastre vengono impegnati su barre in acciaio inossidabile poste entro canali su entrambi i lati degli scafi e rendono l’assemblaggio della barca facile, veloce ed estremamente sicuro.

La costruzione in triplo strato di polietilene roto-formato Comptec PE3 garantisce lunga durata e manutenzione estremamente contenuta della barca, mentre gli ultimi sviluppi del design da parte del plurivittorioso progettista di multiscafi Jo Richards sono garanzia di brillanti prestazioni in acqua. Infine, il nuovo sistema Lift&Lock del timone conferisce una posizione in navigazione più facile: con il semplice meccanismo di sblocco e ritenuta della lama in posizione completamente rialzata, facilita l’utilizzo e riduce la possibilità di danneggiare il timone al momento di spiaggiare.

Il catamarano è disponibile in due versioni: la S con randa, fiocco e trapezio, la XL con randa, fiocco, gennaker e trapezio. Gli scafi galleggianti permettono di portarlo anche in singolo o di navigare con la famiglia a bordo.

La produzione dei catamarani inizierà alla fine dell’anno. Il nuovo catamarano sarà presente anche ai prossimi saloni di Annapolis in ottobre, Parigi, Duesseldorf e Amsterdam nei mesi successivi. La risposta del mercato è stata positiva. I primi ordini sono già arrivati. A quando il primo italiano?

Di seguito il link per il video.

http://www.youtube.com/watch?v=BvIWW3k8b0Y&feature=youtu.be

Categories: Newsletter, Progetti Tags:

Test-days e allenamento pre-mondiale RS100 ANS Iseo 13-15 settembre

September 17th, 2013 4 comments

Logo100TitlesSi è svolto con successo dal 13 al 15 settembre presso l’ANS di Iseo l’allenamento in vista del campionato del mondo di Classe in programma a Bellano dal 4 al 6 ottobre prossimi.

Un’occasione per riunire gli appassionati di RS100, fare qualche uscita tutti assieme in modo da confrontarsi in acqua e discutere di tecnica, regolamento, conduzione e gennaker. Durante l’allenamento vi è stata la possibilità di provare un RS100 (www.rssailing.it) in acqua; la barca è stata messa a disposizione dalla Boattech al fine di permettere a tutti gli interessati di testare l’innovativo singolo di RS con gennaker e senza trapezio, e soprattutto di potersi confrontare direttamente con gli appassionati che già utilizzano questa barca per le proprie uscite.

Un primo giorno favoloso con il vento da sud dai 10 ai 16 nodi ha concesso ai presenti oltre quattro ore di barca a vela. Il fatto che Greg Booth, medaglia di bronzo al recente campionato UK di RS100 e da sempre appassionato di RS100 oltre che di windsurfing e biking, fosse presente, non ha concesso un attimo di tregua, pena il vedere scomparire la sua vela all’orizzonte. Alberto e Mario si sono dimostrati però in diverse occasioni già all’altezza del bravo regatante inglese, che comunque con la sua costanza ha costretto tutti ad un superlavoro.

Il sabato dal punto di vista meteo è stato un po’ peggio, ma sempre di una giornata con vento tra i 6 ed i 12 nodi si parla! Meglio di qualsiasi resoconto, ecco la mail che il nostro Ubi – possessore di RS Vareo e presente per provare la barca – ha inviato per ringraziare tutti i partecipanti delle due magnifiche giornate trascorse

Grazie delle splendide giornate, davvero una cosa divertente/utile/piacevole.
Meglio di una regata xché si era continuamente “sotto”, mentre in una regata non sempre hai un riferimento vicino.
Ore (e giorni) di esercizi, senza tempi morti…ore effettivamente utili.
Partenze a ripetizione, boline, laschi, bordeggi che anche se sbagli dopo 5 minuti sei di nuovo da capo per poter ripetere evitando l’errore.
Consigli “in tempo reale”, utilissimi da voi due, per farci portare al meglio la barca.
Una decina di barche uguali, flotta continuamente ricompattata x una moltitudine di confronti/riferimenti, timonieri che (a differenza delle regate) non sento o il nervosismo della sfida ma che comunque vogliono mettere la loro prua davanti, e così cercando comunque di fare bene incroci sorrisi e simpatia con tutti.
E poi la barca…il “CENTO”, sicuramente una delle barche più godibili, divertenti e veloci.
Il primo giorno non riuscivo a farla “camminare”, ma già al secondo con i vostri consigli e qualche regolazione diversa, e credo soprattutto l’inferiore intensità del vento abbinata alla mia preparazione fisica, ho potuto divertirmi anche nei bordeggi oltre che nelle partenze (il primo g. mi divertivo solo in quelle….poi diventavo inesorabilmente ultimo 😉 e più di qualche volta son riuscito ad avvicinarmi al gruppetto di testa.
Ma al di lá della prestazione, la barca è sempre stata un giocattolo, le manovre sempre facili, bisogna un po’ capirne ed assecondarne le richieste, ma questo fa si che dia soddisfazioni man mano che la si conosce meglio.

Vabbé, ora vi lascio…ho scritto già molto più di quel che pensavo…ma è stato così piacevole che scriverne me lo fa rivivere ancora un pochino… 😉

Ciao, grazie mille!  Ah, no, GRAZIE CENTO!

La domenica purtroppo le previsioni meteo non hanno lasciato scampo: pochissimo vento al mattino e pioggia, pioggia e ancora pioggia al pomeriggio; i presenti però non hanno perso tempo e davanti ad una magnifica pasta al tartufo e speck (un grazie speciale al Chicchio, il cuoco dell’ANS!) hanno gettato le basi per la fondazione della neo-nascenda Associazione di Classe Nazionale RS100. Tanto entusiasmo, in vista del primo Mondiale di Classe a Bellano, dove si terrà un altro allenamento il 2 ottobre, qualche giorno prima della prima prova del Camiponato. Nel frattempo, un arrivederci al prossimo WeekEnd: sabato 21 il gruppo Iseo farà un allenamento a casa sua ed i gardesani a casa loro; domenica 22 tutti alla FitzCarraldo, ultima prova del CILD (http://www.circuitolongdistance.it/).

Buon RS100 a tutti!!!

Categories: Newsletter, Progetti, RS 100 Tags:

Iniziativa benefica AGMEN a Barcis

September 16th, 2013 No comments

Come già preannunciato l’8 giugno (vedi http://www.rs-association.it/un-campo-di-regata-molto-speciale/), si è svolta sul lago di Barcis la prevista iniziativa organizzata dall’AGMEN e dal DVV destinata ai bambini emopatici neoplastici. L’iniziativa si è tenuta utilizzando imbarcazioni RSFeva ed RSVision messe a disposizione gratuitamente dal DVV stesso e dalla Boattech. Lasciamo la parola a Elisabetta Ghetti, Direttore Sportivo del Diporto Velico Veneziano:

…scrivo a nome mio e di tutto il Consiglio Direttivo del Diporto Velico Veneziano per ringraziarvi di cuore per il fondamentale supporto che avete dato per la giornata di festa organizzata l’8 settembre a Barcis dall’Agmen, Associazione per lo studio, la cura e l’assistenza dei bambini con tumore bambini.
La giornata organizzata in collaborazione anche con il Diporto Velico Veneziano, per dare l’occasione ai bambini di fare un giro in barca e farli sorridere almeno per un giorno, e’ venuta molto bene ed e’ stato bello vedere i bambini felici di essere in barca, manovrare il fiocco e non vedere l’ora di rimontare al turno successivo.
Le barche che ci avete messo a disposizione sono state perfette per l’occasione e hanno permesso di portare a bordo gruppi di 4-5 bambini che erano tutti felici soprattutto quando si alzava un po’ il vento.
Vi ringraziamo moltissimo per la disponibilità e il grande aiuto dimostrato.
Vi allego alcune foto della giornata.
Sperando ci sia occasione di vederci presto vi mando un caro saluto!

Lilli Ghetti

Ecco alcune foto scattate durante l’iniziativa

La notizia è stata pubblicata anche dal giornale locale ‘La Nuova Venezia’

13.09.12_La Nuova

Categories: Newsletter, Progetti Tags: